Per sempre (Italia, 2003)

12:39 Marco 0 Comments

Altri titoli
Anima Graffiata
Forever (International)

Durata: 102 min.
Colore: colore
Audio: sonoro
Genere: drammatico
Regia: Alessandro Di Robilant
Aiuto Regia: Federico Giorgio Ridolfi
Soggetto: Maurizio Costanzo
Sceneggiatura: Maurizio Costanzo, Laura Sabatino
Fotografia: Maurizio Calvesi
Scenografia: Eva e Osvaldo Desideri
Montaggio: Roberto Missiroli
Musiche: Pivio e Aldo De Scalzi
Costumi: Carolina Olcese
Effetti Speciali: Paolo Ricci
Produzione: Marco Poccioni, Marco Valsania (Rodeo Drive in collaborazione con Rai Cinema)
Distribuzione: 01 Distribution
Cast: Giancarlo Giannini (Giovanni), Francesca Neri (Sara), Emilio Solfrizzi (Doddoli), Alberto Di Stasio (Caizzi), Elisabetta Pellini (Sabrina), Gea Lionello (Luisa), Daniela Scarlatti (la dottoressa Calzola), Sabina Vannucchi (la moglie di Giovanni)

Premi e Riconoscimenti: --------
Votazioni della Critica: Morandini (**½), Farinotti (?)
Incassi al botteghino: € 1.119.559

Location: Cirella (Frazione del comune di Diamante - CS), Cittadella del Capo di Bonifati (CS), Diamante (CS)

Sinossi
Giovanni, affermato penalista, si innamora perdutamente di Sara, un seducente notaio, e per lei, nonostante la sua riluttanza a vivere pienamente la storia, si separa dalla moglie. Pensando di essere respinto da Sara l'uomo cadrà in una profonda depressione che lo porterà alla morte. A sua volta, il ricordo dell'amore di Giovanni tormenterà Sara ogni giorno.

Il Film e il Paesaggio Calabrese
Le spiagge ed il mare d'inverno dell'alto Tirreno cosentino fanno da scenario malinconico a questa pellicola italiana del 2003 ricca di pathos e ricordi. Inquadratura di un solitario Giovanni (Giancarlo Giannini) che fissa l'orizzonte dalla battigia della spiaggia, rimembrando i bei momenti trascorsi con Sara (Francesca Neri), le lunghe passeggiate, l'acquisto del pesce appena pescato da una imbarcazione appena giunta sulla riva, gli scherzi e le rincorse sulla spiaggia di Diamante, perla del Tirreno calabrese posta al centro della Riviera dei Cedri; nella stessa ripresa si scorge non molto lontana l'isola di Cirella; Giovanni lascia la spiaggia e si reca in albergo (l'attuale Hotel Ducale, in località Cirella), nella cui hall si sente venir meno e sviene. Elementi passionali sono rintracciabili, poi, nella scena del ballo tra i due protagonisti girata sulla terrazza di un'abitazione situata in riva al mare. Nel complesso le peculiarità di un paesaggio calabrese grigio, invernale ed impersonale sono limitate a fornire al film elementi che accrescono stati d'animo già turbati e grevi passioni. Altre scene del film sono state girate a Roma.
Marco Toscano ©

Critica
« Dietro i grandi romanzi del mal d’amore, da Senilità di Svevo a Un amore di Buzzati, ci sono sempre delle storie vere. Viene perciò la curiosità di chiederci chi si racconta (il soggettista Maurizio Costanzo? il regista Alessandro Di Robilant? Giannini?) in Per sempre, dove al di là dell’elegante messa in piega formale, colpisce una disarmante sincerità. Raccontando passione e morte dell’avvocato Giancarlo Giannini, la prima metà del film suona dolorosamente autentica, mentre nell’affrontare i rimorsi di Francesca Neri, la seconda si direbbe una fantasia del defunto (che in realtà non dev’essere morto) ».
Tullio Kezich, il Corriere della Sera ©

Curiosità
Con la sceneggiatura per questo film Maurizio Costanzo torna a scrivere per il cinema dopo circa vent'anni dalla sua collaborazione con il regista bolognese Pupi Avati nel film horror Zeder del 1983.

Film realizzato con il contributo del MIBAC.

Gossip
Giancarlo Giannini e la Neri pare provassero grande imbarazzo, nonostante la loro lunga esperienza sul set, prima e dopo i ciak di alcune scene di sesso che si prestavano ad interpretare.

Galleria Fotografica

0 commenti: